Il pizzicotto – canzonetta

Pastore errante si fece

un piccolo uomo borghese,

in memoria di quello strappo ritrovato

del libro di filosofia dimenticato.

L’appunto diceva:

“Equilibrio tra mente e corpo, l’essere profondo”

e dopo lungo peregrinare

“Maestro, – provò a domandare

allo sguardo saggio di mare

dell’anziano insegnante che gli riuscì di visitare-

dov’è il segreto dell’essere reale?”

e quello senza più nemmeno parola,

solo un pizzico gli riuscì a dare,

un pizzicotto intenso e sportivo

sulla guancia dell’alunno

per un istante di nuovo fanciullo.

Poi morì,

quasi attendesse questo schioccare

l’ultimo espirare.