Non il cuore

Ad alcun senso affido certezza piena:

la pelle si perde o altera sensibilità,

messa a fuoco lo sguardo,

dei toni degradanti in intensità si disfa col tempo l’udito,

l’odore e il gusto si lasciano portare dal primo di più tenore.

 

La mente poi, manca

in eccesso o in difetto:

contenere tutto e tutto potere

sé perdendo al confine,

traboccare umiltà e stima cattiva

nel dubbio di tenebre lumi.

Avvitamento infinito sempre al limitare d’errore.

 

Non il cuore.

Non comprendere, sentire

dona virtù dell’essenziale.

Nudo al mostrarsi,

spoglio di veli,

sconosce vesti.

Intero e puro resta,

fuori di alcuna vergogna e pudicizia,

ultimo residuo d’integrità.

 

Ad alcun senso affido certezza piena

se non al cuore

che dice ora, con tempo,  di non lasciarti andare

e vedo te essere non una stagione.

cuoresenso

Foto di Susanita

Nel ventre gravido d’infinito

Perché mi abbandoni
dietro questa porta,
in questa oscura via,
di fronte quest’eremo
che ben sai e tale
che sono che sei?
.g
Perché dietro questa porta chiusa
lasci il mio volto
all’ombra celato
(non vederlo ed è te!)
e recingi di solitudine la solitudine,
leggerezza e risa,
ora cerchio amaro di fuoco
che divampa e  arde intorno?
quasi ti riuscisse restarne fuori
.
Perché resti
oltre la porta chiusa
non ascolti, taci,
alieni sconosciuti?
L’abbandono divora ogni fibra
-caligine-
e esposta, fuori da alcuno rifugio,
resto
alla fame del dolore e del male
senza senso dell’essere e del patire.
.
Carcassa.
.
Di nulla ti vale il mio essere,
lo sguardo che mi posasti,
quell’attimo-incontro e quello ancora a venire?
.
Sono niente, persa memoria di me.
.
Ma se nulla fosse tutto,
come la vera presenza assenza,
quando le contraddizioni divengono
unico tono sinfonico
nel ventre gravido del nuovo segno
d’infinito a tre anse …
248300_10150220847671392_1119564_n
Foto di Susanita

μακροθυμία

Ritrovarti in sogno
a rammentare parole, discorsi,
i gesti rotti, mentre a dilagare
vago sapore di velo di Orfeo.
.
Sovrapposto sogni, anima mia, di salvarmi,
combattere con me alla vita,
come un tempo io te e ora
che selva oscura me accoglie.
.
Il potere sincero d’inconscio
in sogno si svela e rivela
acuto sguardo:
unica rete, μακροθυμία.
539840_10151589920776392_1826616990_n
Foto di Susanita