Un fiore bianco sperso fra le stelle

Una donna tre: pudore, mutila speranza-cecità, cava frana. Atone parole a rami insanguinati, cecità è vista dell’oltre? Nodo appena, sfilato e flebile a un capo solo: un fiore bianco.   Squarcio tu, uomo groviglio, filo aperto non altro di un interrogativo … L’assurdo inutile e presente. Assurdo a chimera è non potere il salto! Qualcosa…

La forza della piccolezza

Se al tempo senza tempo di uno stillicidio, bucheremmo a goccia la pietra. Ma la formica alla quercia non vede che il tratto al giorno per portare l’ultimo ramo in sua vita.