Il gusto del guscio rotto

Del desiderio è sempre il dubbio che lo sia davvero. Che non mi inganni la mente e proietti l’oggetto tanto lontano da tenermi in tensione, ma senza potermi sfiorare. – Penetrare ed essere penetrati, condurre ed essere condotti, muovere ed essere mossi, farsi per fare rivoluzione: mio cuore, tradiscimi, rigirami, lasciami riconoscere nel non conoscermi…