Felicità sintetica

Mi hanno detto che vendono la felicità, in un negozio vicino casa mia. Costa molto, ma ho raccolto i soldi. Ci sono andata oggi. Nel negozio c’era lo scaffale “Felicità” vuoto, quello “Dolore” pieno. Ho fatto una fila di 7 ore, solo perché ci sono andata alle 4 del mattino!

Alle 11.00 ero di fronte la commessa. Le ho chiesto la più grossa: “Felicità per la vita”. Mi ha detto che ero fortunata perché c’era l’ultima.

Mi aspettavo un pacco pesante, invece nulla. Mi hanno puntato un laser al cuore e mi hanno detto che arriverà, come il messaggio della ricarica sul telefonino.

“Da ora lei sarà felice” mi ha detto la commessa. Boh, mi sento uguale.

Mi hanno dato un foglietto con scritto “CONTROINDICAZIONI”, chiedo spontaneamente e ridendo: “Che controindicazioni può avere la felicità?”, “Formalità, stia tranquilla” risponde la commessa.

Uscendo vedo la chilometrica fila di attesa come colorata di colori che non ho. Non ho in me.

Per strada vedo colori che non ho: un barbone è verdone, un cane randagio è rossiccio, una vecchina è rosa confetto. Non ho questi colori. Ho paura.

In casa mia non vedo più colori. Tremo.

Leggo le controindicazioni:  “1) perdita dei colori vivi , pochi soggetti hanno manifestato in questo reazioni di rigetto”.

Ho paura: io rigetto la felicità?? Esco di corsa.

Sono andata in manicomio, in prigione, in orfanotrofio, in ospedale:  nella più grossa lacrima trovo più luce che in me. Tremo !

Non posso vivere così.

Mi sono decisa, compro il dolore. Domani andrò a prenderlo. Costa poco e spero mi depuri. Chiederò rimborso.

Ho trovato la felicità però, sì. E’ arrivata.  Almeno l’ho sentita nella vita di sempre. Ho capito anche che non è vero che tutto ha un prezzo, chi lo dice è diventato più sterile di questa felicità sintetica. Ho paura ancora però, per quelli che la compreranno.

VADIM STEIN1

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. ombreflessuose ha detto:

    Chi può dire veramente cosa sia la felicità
    Tutti la vogliamo, m non sappiamo neanche cosa comporta essere felici
    A volte, nella fatica della vita, la incontriamo nelle piccole, scontate cose che ci aiutano a vivere

    Grazie mille, mi piace molto
    Un sorriso
    Mistral

    1. paolatricomi ha detto:

      Grazie a te che mi segui sempre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...