Di corpo e cielo

il

Sboccia primavera ed è profondo inverno

scardinato l’io da ogni coordinata

come fluido ramifica

dove lascia e perde sé.

Staziona in luoghi e tempi plurimi

più dei suoi volti in luogo e in divenire.

Resta di unità forse un corpo

e scia in cielo.

stella_cadente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...