Perduto al perduto

La fine arriva quando l’allerta è sopita,

la paura si è rilassata e anche la memoria

è sospesa.

Un attimo di distrazione ti rapisce,

ti lasci rapire per sfinimento,

per cercare te stesso, un attimo. Ed ecco

l’hai perduto.

Un nuovo tassello è perduto.

Dicono che l’esistenza sia un puzzle da costruire,

ma è l’inverso. Il puzzle

nasce con te, compiuto e perfetto.

Il cammino è decostruzione,

fino a raggiungere la pagina bianca in cui tu sei

immerso allo stesso scrigno che contiene

ogni tassello perduto di te.

Sorridi allora come bambino, finalmente

capisci che la tristezza era solo mancanza di passi

di distanza dal perderti per ritrovarti:

perduto al perduto.

E mentre ridi, allo stesso istante esatto, 

geme al mondo un nuovo puzzle 

perfetto e compiuto

in attesa di decostruirsi

al passo, a passo.

16300365_10210474031158606_2748085116801314456_o.jpg

CHRISTOPHER DAVID WHITE, Bruciare dall’interno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...