Un posto a te

Trovare un posto a te

è come trovare un posto ad una marea

che muta ritmo e aspetto ad ogni istante

e al centro ha un gorgo

da cui tutto è inghiottito

ma da cui ogni particella organica muove

con ogni forza in senso opposto

per sottrarsi.

Tutto questo sta dentro ad un’altra marea

che a suo modo muta ritmo e aspetto ogni istante

e al centro ha un gorgo

di natura simile e diversa

che inghiotte tutto

e a cui tutto muove

per sottrarsi.

Se si scambiano a tratti gli influssi,

più l’una che l’altra,

non confluiscono mai le correnti,

ma restano due paralleli distinti.

E non è un sistema binario di stelle.

Come non credere alla schizofrenia?

L’incontro può essere un miracolo letale,

come lo è compiersi.

Avere due anime è difficile.

Essere scissi è improponibile.

Ho imparato ad accogliere con clemenza la voce

immutabile

che a mattino e sera pronuncia il tuo nome

in autonomia;

il pensiero che ti segue;

la nostalgia e la gioia di saperti completo.

Se mi manchi più del respiro,

sono felice perché respiri.

Ho imparato a sottrarmi per espandermi.

Morire dopo me è solo quello che ti chiedo.

I piccioni poesia non sono stati mai un conforto.13559102_10154405203891392_7789746701723987958_o.jpg

Foto di Susanita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...